mercoledì 19 settembre 2018


Daimler Gottlieb Wilhelm
Personaggi
 
Gottlieb Daimler


Redazione Online

Il 17 marzo 1934, nasceva a Schorndorf, Wilhelm Gottlieb Daimler il genio visionario, ingegnere e inventore.
Gottlieb Daimler diede vita ad un motore a benzina leggero ad alta velocità che poteva essere utilizzato “su terra, acqua e in aria” - come lui stesso espresse - una soluzione che cambiò per sempre la vita delle persone. Motore che sarà la forza trainante della mobilità individuale, che avrà un forte impatto su tutte le sfere della vita nella nostra epoca.

Gli anni di apprendistato e operaio specializzato
Gottlieb Daimler passò gli anni della sua formazione nella piccola città di Schorndorf, dove nel 1840 vivevano circa 4000 abitanti, che insieme a Stoccarda, Tubinga e Urach, era una delle città più importanti del Regno di Württemberg. Ricevette una formazione approfondita, anche se questo rappresentò un considerevole onere economico per i suoi genitori. E solo con il contributo di altri membri della famiglia, Gottlieb fu in grado, dopo la scuola primaria, di frequentare le classi del famoso Schorndorf Latin School. In seguito frequentò anche la Scuola d'Arte Schorndorf, dove sviluppò il suo talento per il disegno. Dopo questa istruzione formale, per il giovane Gottlieb era venuto  il momento di imparare un mestiere e nel 1848, l'armaiolo J. Chr. Wilke divenne il suo maestro. Nel 1852, uno dei pezzi realizzati da Gottlieb Daimler come operaio specializzato, fu una pistola a due canne finemente equipaggiata. Tuttavia, il mestiere dell’artigianato in Schorndorf non sarebbe stato il suo futuro.

1852/1853: gli studi di Stoccarda e la formazione pratica
Le ambizioni di Daimler si estendevano già ad un futuro lontano dai confini della sua città natale. L'era della macchina era all'inizio, la rivoluzione industriale, con "tremende" invenzioni come i motori a vapore, i motori a gas e la ferrovia, erano allettanti prospettive per il diciottenne, che vedeva aprirsi davanti a lui un mondo vasto e promettente, che meglio si adattava alle sue inclinazioni. Il passo successivo per il giovane Daimler, sarebbe stato quello di andare a Stoccarda e continuare i suoi studi presso la Scuola Reale per le Arti Industriali. Qui, l’intellettuale vitalità di Gottlieb Daimler lo portò ben presto a godere dell'attenzione di Ferdinando Steinbeis, il grande patron dell’industrie Württemberg. Steinbeis gli offrì una borsa di studio e mandandolo a Strasburgo, nella regione francese dell'Alsazia, per lavorare in una fabbrica di forniture ferroviarie, la Graffenstaden. Fu così che Daimler iniziò la sua carriera, come semplice operaio, il 20 gennaio 1853. Quando a Graffenstaden iniziarono a costruire locomotive, Daimler lasciò la fabbrica, per prepararsi a sostenere una nuova sfida al Politecnico di Stoccarda.
Fisica e chimica, ingegneria meccanica, storia, economia e inglese, facevano parte del suo programma di studi. Nel 1859 tornò alla Graffenstaden, ma in qualche modo la costruzione di locomotive  non poteva più entusiasmarlo oltre.